Dal dolore, al perdono, all'amore

Riconoscere, ascoltare e accettare la mia Chiamata è stato spesso difficile. Nella mia vita, ho vissuto personalmente l’esperienza di arrivare alla comprensione delle cose attraverso il dolore e le difficoltà che, se accettate e integrate, ci aiutano a sviluppare talenti e capacità creative.

Il dolore mi ha guidato, attraverso un lungo percorso di Risveglio e crescita personale, a diventare la donna che sono oggi.
Le difficoltà sono state il mio allenamento quotidiano per aumentare la Fiducia nel Piano Divino, per aprirmi alla conoscenza e per acquisire metodi, strumenti ed esperienze grazie ai quali oggi ho la possibilità di aiutare anche altre donne.

Sin da bambina ho convissuto con una sensibilità molto accentuata che, unita a dolorose esperienze di molestie, mi ha fatto vivere l'infanzia e l'adolescenza con un profondo senso d'inferiorità e inadeguatezza.

Rabbia e paura sono state le emozioni dominanti con cui sono cresciuta.

All'inizio dell'adolescenza sono iniziati i disturbi alimentari e le cadute improvvise, causate da perdite di equilibrio e capogiri, insieme ad emorragie mestruali continue. Ho seguito per anni cure ormonali, ematologiche e di riequilibrio psichico seguita dai migliori medici senza trovare alcun beneficio.

Ero molto legata a mia nonna Gina e, quando morì, all'inizio del 1989, una profonda apertura spirituale mi permise di rimanere in contatto con lei anche dopo il suo Ritorno a Casa.

In quel momento iniziò il mio Risveglio spirituale e gli anni che ne seguirono furono sconvolgenti: iniziai ad avere attacchi di panico continui che mi tenevano a letto sfinita per giorni, depressione profonda ed emorragie ancora più intense.
I medici non sapevano più come aiutarmi e mi consigliarono l'intervento chirurgico per asportare l'apparato genitale interno ed eliminare le continue emorragie.

Rifiutai l’intervento, mi affidai totalmente al Cielo ascoltando il mio intuito. Seguita da un bravo medico, iniziai un percorso di psicoterapia cognitivo- comportamentale su base psicosomatica integrandolo con cure omeopatiche, Fiori di Bach, trattamenti di riflessologia e altre terapie alternative. Riuscii così in quattro anni a riportare equilibrio nel
mio corpo, nel mio spirito e nella mia vita.

Iniziai a praticare costantemente il pensiero positivo utilizzando gli esercizi e le frasi di un libro che avevo letto pochi anni prima e da quale ero rimasta affascinata, “Puoi Guarire la tua Vita” di Louise Hay.
In quegli anni iniziai a COMPRENDERE IL SENSO DELLA MIA VITA e dedicai ogni momento libero alla ricerca spirituale, allo studio dell’astrologia, della psicologia junghiana e transpersonale psicosomatica, Fiori di Bach e altro.
Nel 1998 lasciò il corpo il mio amato nonno Arturo che nelle ultime ore della sua vita terrena mi fece partecipe di importanti conferme sulla continuità della vita oltre la materia.
Poi all’inizio del 1999 la mia vita fu sconvolta da “ciò che credevo impossibile che potesse accadere ”, mio babbo uccise mia mamma e si suicidò. In quel momento di totale vuoto e smarrimento, sentii il profondo desiderio di trasformare tutto il dolore che stavo vivendo in AMORE e SERVIZIO.
Con il supporto vibrazionale costante di mia mamma prima e di mio babbo poi, iniziai un profondo percorso di guarigione delle ferite familiari attraverso la psicogenealogia e le costellazioni familiari, che insieme al per-dono terapeutico, mi hanno dato l’opportunità di riconoscere e onorare la mia famiglia attingendo alla grande forza che proviene dai nostri antenati.

Sperimentai così che l’amore, l’umiltà e la gratitudine per le nostre radici rende possibile qualsiasi miracolo di guarigione.

Decisi di lasciare il lavoro che avevo svolto fino ad allora nell'azienda di famiglia e dedicarmi completamente ai miei studi, ai percorsi di crescita interiore e iniziai a tenere sessioni individuali.
In questi anni si sono verificati molti eventi...

Nel 2016 ho avuto il piacere di accompagnare nel ritorno a Casa, Piera, mamma del mio compagno. Sono stati mesi ricchi di amore e di gratitudine che hanno guarito ulteriormente il mio cuore dalla tristezza data dalla ferita d’ abbandono, donandomi sempre più connessione con il Tutto.

Ringrazio di cuore gli insegnanti che ho avuto l’onore di incontrare nel mio cammino e le persone con cui in questi anni ho avuto il piacere di lavorare e di crescere insieme, perché questo mi ha permesso di sviluppare sempre di più la mia sensibilità e seguire la mia Missione.

© Copyright 2018 - Sabrina Carburi | P.IVA 02632250417

Privacy Policy